Attenzione: per utilizzare correttamente il sito è necessario attivare i javascript.
 
Consegna fiori a domicilio in Italia e all'estero
 
BLOG FIORI E DINTORNI FAXIFLORA FAI DA TE RICORRENZE

Il Prato in primavera

Il prato in primavera
/Blog/Fai da Te/Il Prato in primavera/
lunedì 18 marzo 2019

Condividi
Google+
Tumblr
Pinterest
LinkedIn
Reddit
XING
Hacker News
VK
WhatsApp
Telegram

 


Tra 3 giorni sarà il 21 marzo che per il calendario significa l'inizio della primavera. La stagione in cui tutta la natura rifiorisce e segna l'inizio del nuovo anno vegetativo. Oggi ci occupiamo di trattare un tema molto importante, ovvero l'importanza del prato in primavera: una guida alla scelta del tipo con alcuni consigli utili.

Il prato è fondamentale all'interno di ogni giardino e richiede cure in ogni stagione. Piccolo o grande che sia offre un beneficio non solo a chi lo cura ma anche all'intero ecosistema, basta pensare solamente che un'area erbosa di circa 60 mq crea quotidianamente la quantità di ossigeno necessaria ad un uomo.
 

Prato rustico o all'inglese?
 

Quando decidiamo di sistemare il nostro prato la prima domanda che dobbiamo porci e che tipo di prato desideriamo.
 

•    Il prato all'inglese richiede molta cura perché deve essere molto ordinato. Si presenta per il suo elevato valore estetico e per un allegro colore brillante. Per mantenerlo in maniera ottimale sono necessarie cure pressochè quotidiane. Non ama molto il calpestio e la presenza di animali domestici. Il manto deve essere mantenuto sempre basso e folto. Se sei una persona che ama avere un giardino per goderne principalmente dell'effetto estetico ed è disposto a dedicargli tempo ed energia considerevoli allora questo prato english fa al caso tuo.
 


 

•    Il prato rustico è tutto un altro discorso. Il suo aspetto è certamente meno impeccabile e pregiato. A differenza del precedente tollera bene il calpestio ed è un prato "da vivere". Pertanto è la soluzione ideale per chi ama passare il pomeriggio sdraiato sull'erba o ha bambini o animali domestici. Il prato country ha una maggiore resistenza del prato all'inglese e richiede meno schematicità nella sua disposizione estetica. Ogni parte potrà essere personalizzata con diversi tipi di fiori e piante.